Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Torta di riso alla montignoso

Minestre e Zuppe
 

Torta di riso alla montignoso


Per un chilo di riso si sbattono 6 uova. Si cuoce il riso al dente. Si preparano le uova sbattute con cannella, noce moscata e pepe. Ci si unisce del latte con aggiunta di formaggio parmigiano e formaggio pecorino grattugiati. Abbiamo un bel liquido vischioso nel quale versia-mo il riso cotto al dente. Avete qualche perplessità? Non credo. Ora prendete una teglia, ungetela con olio extra vergine d'oliva. Sul fondo mettete del pane grattugiato. Riempite la teglia con il liquido ottenuto e ponetela nel forno lasciandocela fino a quando il liquido non si è rappreso trasformandosi in una torta scura. Un consiglio. Latortadi riso viene meglio se la teglia è di coccio. Nel passato, a Montignoso e dintorni, la facevano proprio nei tegami di coccio, alla vigilia di Pasqua, portandola a cuocere nel forno del paese, sette o otto tegami per fami-glia. Poi la torta si tagliava a fette e serviva come primo". Un ruolo che ha tuttora, anche se è divenuto un "primo" sfizioso. È Pietro Del Giudice, il titolare, che racconta queste storie del tempo passato. Ne sa molte altre. Fatelo parlare.

Ricetta del ristorante-albergo Pasqullio di Montignoso.

Torna ai contenuti | Torna al menu