Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Torta coi bischeri

Dolci > Da G a Z
 

Torta coi bischeri

È una ricetta le cui origini si perdono nella notte dei tempi. A Pontasserchio, nel pisano, se ne confezionano a centinaia il giorno della Sagra paesana (28 Aprile) ma ormai avendo incontrato grande successo, si confeziona dovunque e per tutto l'anno. Sul significato del termine si discute ancora. I bischeri sono le chiavi che servono a tirare le corde degli strumenti o genericamente oggetti musicali appuntiti; ma, al singolare è una parola dispre-giativa che non si può riferire.

Ingredienti:
- pasta frolla da preparare con: g. 250 di farina - g. 150 di zucchero. Un etto di burro.Un uovo intero e un tuono.2 cucchiaini di bicarbonato un bicchiere di latte. La scorza di un limone grattugiato. si lavora ben bene e si lascia riposare per 30'. Per il ripieno si prende invece un litro di latte e si fa bollire con 100 grammi di zucchero. A questo punto vi si fanno cuocere, non troppo, 100 gr. di riso e, a fuoco spento, si aggiungono 100 gr. di cioccolato in polvere e 100 grammi complessivi di uva sultanina, pinoli e canditi a pezzetti piccolissimi, la scorza di limone. Si tira la pasta fino ad ottenere uno spessore di due/tre centimetri e si dispone sul fondo del recipiente che sarà di dimensioni più piccole del foglio di Pasta; così la pasta che avanza ai bordi serve a formare dei pizzi, o pirulini ritti (i"bischeri") disposti a corona tutt'intorno. Il ripieno va in mezzo e la torta si cuoce al forno alla temperatura di 200° C

Torna ai contenuti | Torna al menu