Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sarde alla peyron

Secondi Pesce > Da M a Z
 

Sarde alla peyron


Ingredienti per 4 persone:
700 g di sarde fresche, qualche foglia di rosmarino Un pizzico di origano, 2 spicchi d'aglio, 4 cucchiai di olio d'oliva 1 cucchiaio di aceto forte, Pepe e sale abbondanti.

E' il piatto più umile e forse più saporito raccomandato da Guido Peyron, il pittore gastronomo fiorentino, e livornese d'adozione, che ha accompagnato la ricetta con un magnifico disegno. E' gradevole anche la sua prosa: "Le sarde devono essere fresche e belle. Si lavino bene e si tolgano le gargie e il buzzo. Si dispongano a rosa una vicina all'altra, in modo che le teste rimangano verso il bordo. Se ne può fare anche due piani. Poi sul tagliere si tritino gli odori e si rovescino sul pesce, già preparato nel tegame, con pepe, sale, olio e aceto, più mezzo ramaiolo d'acqua. Si lasci cuocere per circa mezz'ora a fuoco lento. Se le sarde sono davvero fresche, il profumo sarà inebriante come quello di una mareggiata". Quale vino? Di rigore il bianco, ma che sia molto secco e molto schietto, senza aromi e senza bollicine, oggi tanto di moda.

Torna ai contenuti | Torna al menu