Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pasta e fagioli

Minestre e Zuppe
 

Pasta e fagioli

Con la pasta e fagioli le dispute regionali diventano guerre di religione. Cos'è, se non religione, la gastronomia esaltata dal campanile?.  In nome della loro civiltà gastronomica, Padana e Veneto sono pronti a scendere in campo contro la Toscana. Qualche tempo fa Massimo Alberini, maestro di cucina in Venezia all'accademia estiva del Gritti, sparò su Montanelli vantando la supremazia della pasta e fagioli densa e vellutata con lardo, grasso di maiale e ritagli di prosciutto e con i fagioli di Lamon, da insaporire nel piatto con parmigiano grattugiato. "Niente olio, per carità!". Montanelli rispose che l'unica pasta e fagioli meritevole di tale nome è la nostra con i fagioli toscani: '< E guai a metterci il formaggio. Solo l'olio bisogna versarci, olio di frantoio, disegnando una C e cospargendo poi con pepe macinato. Con tipi come Alberini l'eutanasia diventa un dovere morale e sociale)>. L'Antico Fattore mostra tutta la sua saggezza consigliando:

Ingredienti per 6 persone: 1 Kg di fagioli toscani, un quarto di litro d'olio d'oliva, 2 fette di rigatino, i fetta di pancetta affumicata, 3spicchi d'aglio, 1 cipolla piccola, 1 zenzero, 4 pomodori pelati, 1 cucchiaio di concentrato. 150 g di tagliatelle, sale e pepe.

Preparazione : Cuocere i fagioli, passarli al passatutto, rimetterli a bollire, aggiungere pancetta, rigatino, cipolla, aglio, zenzero e pelati, il tutto finemente tritato e cotto in precedenza nell'olio (il concentrato a piacere), mettere la pasta e a cottura ultimata servire con la bottiglia dell'olio di frantoio a disposizione dei clienti.

Ricetta della trattoria Antica Fattore

Torna ai contenuti | Torna al menu