Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Minestra di fivizzano

Minestre e Zuppe
 

Minestra di fivizzano


Si può giudicare da un minestrone la qualità della cucina di un ristorante? Al Giardinetto di Fivizzano basta ordinare un minestrone per rendersi conto che siamo al top della gastronomia italica. E se poi, concluso il pranzo e chiesto il conto, facciamo il rapporto prezzo-qualità, dobbiamo ammettere di trovarci in uno dei migliori locali del Bel Paese. Il minestrone di Vanina Mercadini (è la chef) ha per base naturale i fagioli borlotti lunigianesi lessati e passati, sposati al cavolo e al sedano affettati a freddo. Bollire nella pentola. "Una volta ci mettevamo del lardo. Oggi, con tutte le preoccupazioni per le diete, lo abbiamo sostituito con l'olio extra vergine. Nel brodo dei fagioli cuociamo i taglierini fatti in casa. Taglierini senza uova. Rendono più denso il minestrone. Sente? È una crema. Lei mi chiede se abbiamo aggiunto il condimento dell'arrosto. Ma cosa dice? Quel sapore glielo dà il cavolo della nostra terra. Si lasci servire . Altro che se mi lascio servire. Un minestrone così non l'avevo mai gustato.

Ricetta del ristorante Il Giardinetto di Fivizzano.

Torna ai contenuti | Torna al menu