Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Crostini scuri

Le ricette dei Lettori > Antipasti
 

CROSTINI SCURI della Moniha

Storia del crostino toscano
-------------------------------------------
L'origine dei crostini risale all'epoca medievale, quando  non esistendo le posate per il consumo dei pasti, i commensali consumavano le cibarie appoggiandole su fette di pane abbrustolito sul quale poi rimanevano i vari sughetti.
Il crostino tipico toscano ha come ingrediente di base il fegatino di pollo, ma le varianti sono molteplici: c'è chi aggiunge pomodoro, carne macinata, milza e chi usa addirittura i fegatini di coniglio... anche sul tipo di pane da usare ci sarebbe da scrivere un trattato: chi usa quello toscano e chi lo sfilatino da crostino, chi lo bagna nel brodo e chi invece lo abbrustolisce ecc... Io fornirò la mia ricetta personale che secondo me è quella che oltre ad essere semplicissima, fa assaporare il vero gusto del crostino toscano.

Ingredienti per 4 persone: 2 filoncini di pane da crostini - fegatini e cuori di pollo 300 gr. - 1 vasetto medio di capperi sott'aceto - 2 foglie di salvia - 1 cipolla bianca media - 2 spicchi d'aglio - olio extravergine di oliva, burro e pasta d'acciughe q.b.

Procedimento: lavare bene i fegatini eliminando il fiele (cistifellea del pollo)  dove presente; in un tegame mettere un bel pò d'olio extravergine di oliva, la cipolla tagliata a fettine sottili, l'aglio, la salvia e i fegatini e far cuocere a fuoco medio finché la cipolla non risulterà dorata e morbida. Togliere i due spicchi d'aglio e le due foglie di salvia e inserire tutto il composto nel frullatore; il grado di tritatura varia a seconda dei gusti: se gradite vedere i pezzettini di fegatino sul crostino va tritata poco; togliere il composto dal frullatore e inserirci i capperi che vanno tritati bene e infine aggiunti al composto già elaborato. Rimettere il tutto sul fuoco e scaldare solo per il tempo necessario a far sciogliere una noce di burro e un ricciolo di pasta d'acciughe
Tagliare il pane a fettine dello spessore di circa 1,5 cm. stendere l'impasto su ciascuna fettina e riporla su un piatto che dovrà essere messo su una pentola di acqua bollente a mò di coperchio in modo che si riscaldi bene: in questo modo i crostini saranno croccanti nella parte inferiore e rimarranno morbidi dalla parte superiore.....
SON BONI DAVVERO!!!!!!!

Torna ai contenuti | Torna al menu