Antiche Ricette Toscane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Coniglio al seme di finocchio

Secondi Carne > Dalla A alla F
 

Coniglio al seme di finocchio


Rosanna, la cuoca del ristorante L'Oliveto di Montemerano, sosta obbligatoria nel nostro tour maremmano, raccomanda di tenere in bagno per una giornata il coniglio (dopo che lo avrete spellato , pulito e fatto a pezzetti) nell'acqua e aceto, con cipolla, salvia e ramerino. L'indomani trasferite i pezzi in un pirofila e scaldateli a crudo perché perdano tutta la loro acqua. La cacciagione ne ha sempre. Via l'acqua e dentro olio, gli odori d'obbligo, pepe e sale. Rosolare. Quindi del vino bianco. Farlo ritirare e procedere nella cottura, senza mai coprire la pirofila. In ultimo mettete i semi di finocchio.

Ricetta del ristorante L 'Oliveto diMontemerano.

Torna ai contenuti | Torna al menu